ISTITUTO COMPRENSIVO MAR DEI CARAIBI

Via Mar Dei Caraibi, 32 - 00122 Ostia Lido Roma

Progetto libro digitale scuola secondaria

REGOLAMENTO SULLUTILIZZO DE DISPOSITIVI PORTATILI

Nel presente regolamento nella dicitura “tablet” sono inclusi anche i seguenti dispositivi: netebook convertibili – tablet Android e Apple – Ebook reader.

  • Il Dispositivo per l’anno scolastico 2021-2022 verrà fornito dalla Scuola alle classi Prime della Scuola Secondaria di primo Grado e prevede un contributo di euro 30 ad anno scolastico.
  • Dall’anno successivo, prima dell’inizio delle lezioni, lo studente dovrà comunicare se vorrà usufruire dei dispositivi della scuola o porterà un suo dispositivo personale. Per l’anno 2021-2022 il dispositivo andrà riconsegnato l’ultimo giorno di scuola e verrà riassegnato ad ogni inizio di anno scolastico (lo stessodispositivo). Il primo accesso al dispositivo ed eventuale registrazione dello stesso (utente e account) verrà effettuato dal genitore/tutore creando o inserendo i dati utili per la configurazione del dispositivo.


L’uso del tablet e degli altri dispositivi è concordato con ogni singolo docente e utilizzato secondo le modalità indicate dal docente stesso e coerenti con il regolamento.

  1. A scuola i tablet devono essere utilizzati esclusivamente in modalità Off-Line e senza la SIM Card, solo per la lettura e la consultazione degli e-book preventivamente scaricati a casa secondo le indicazioni degli insegnanti.
    Non sarà consentito effettuare il download dei libri a scuola.
    L’eventuale utilizzo della rete wi-fi della scuola verrà autorizzata dai singoli Docenti a seconda delle diverse esigenze. Il primo accesso alla rete wi-fi della scuola verrà effettuato dal Docente responsabile o dal Tecnico specializzato.
  2. In classe il tablet sarà acceso e utilizzato secondo le indicazioni dei docenti;
  3. Lo studente, a casa, deve mettere in carica il tablet in modo da poterlo utilizzare a scuola senza cavi di alimentazione;
  4. Il dispositivo e le eventuali memorie USB non devono contenere giochi (a meno che non siano già presenti sul sistema operativo) in quanto il tablet deve essere utilizzato esclusivamente a scopo didattico.
  5. I tablet non devono essere usati fuori dalle aule e fuori dall’orario di studio.
  6. È vietato l’uso dell’applicazione della fotocamera e della funzione di registrazione audio/video se non consentito dall’insegnante, in quanto l’uso non autorizzato e scorretto rappresenta grave violazione della privacy.
  7. I docenti hanno la facoltà di richiedere ai genitori/tutori di poter accedere al dispositivo e ai dati trattati da ciascuno studente, comprese le navigazioni web e altri archivi, per appurarne la tipologia ed eventuali violazioni al regolamento. Nel caso di ipotetica o comprovata infrazione i docenti provvederanno al ritiro immediato del tablet, che verrà consegnato in Segreteria e restituito solo ai genitori secondo l’orario di ricevimento;
  8. L’alunno è personalmente responsabile del proprio dispositivo, del materiale prodotto o visionato, dei danni eventualmente causati da/a terzi e delle violazioni di legge effettuate tramite l’utilizzo del tablet;
  9. Il tablet non va prestato né ai compagni della classe né ai compagni di altre classi;
    Durante i cambi d’ora e gli intervalli il tablet deve essere conservato con cura dentro gli zaini e non va lasciato incustodito sopra i banchi al fine di evitarne danneggiamenti anche accidentali;
  10. Lo studente dovrà avere cura del proprio tablet adottando tutte le necessarie cautele, sia in classe sia fuori, qualora si rendesse necessario portarlo con sé. La scuola non si assume responsabilità per danni, smarrimenti o sottrazioni.
  11. Si ricorda che agli studente è vietato:
    • Usare Internet per scopi diversi da quelli didattici;
    • Scaricare musica, video e programmi da Internet o qualsiasi file senza il consenso dell’insegnante;
    • Utilizzare i social network per fini diversi da quelli didattici e senza la supervisione del docente;
    • Giocare sul computer, in rete o off line (a meno che il gioco non faccia parte di una lezione e sia supervisionato dall’insegnante);
    • Utilizzare la Rete e i social network per deridere, offendere, denigrare compagni, docenti, personale scolastico, parenti/amici dei compagni sia in orario scolastico sia in orario extrascolastico; si ricorda che il cyberbullismo è un reato e qualsiasi atto degli studenti che dovesse configurarsi come reato verrà denunciato d’ufficio alle forze dell’ordine. Alla denuncia d’ufficio può sommarsi la querela da parte della persona chiamata in causa.
ULTIME COMUNICAZIONI