ISTITUTO COMPRENSIVO MAR DEI CARAIBI

Via Mar Dei Caraibi, 32 - 00122 Ostia Lido Roma

Piano di realizzazione e di svolgimento delle attività di tirocinio

L’Istituto Comprensivo Via Mar dei Caraibi è accreditato all’accoglimento di coloro che devono svolgere il tirocinio per la formazione di insegnanti. Le attività di tirocinio hanno la funzione di implementare l’integrazione tra le conoscenze teoriche in via di acquisizione nel corso di studi universitario e la pratica professionale in ambiente scolastico. In tal senso, l’esperienza di tirocinio offre l’opportunità di accedere a modalità di apprendimento diverse da quelle proposte dall’università, integrandole, confrontandole, valutandole.

Il principale obiettivo del percorso di tirocinio è quello di fornire allo studente un’occasione di conoscenza diretta del contesto scolastico come ambiente educativo, formativo, relazionale ed istituzionale. Potrà, così, coniugare i saperi e le conoscenze teoriche con le metodologie didattiche, sviluppando quelle competenze indispensabili per maturare una propria identità professionale.

Ma la pratica del tirocinio formativo è importante anche per gli insegnanti accoglienti perché rappresenta un’opportunità di confronto con la ricerca universitaria nel campo della didattica, oltre ad essere uno stimolo per riflettere sul proprio agire quotidiano ed implementare la propria crescita professionale. La presenza di altre figure professionali, poi, contribuisce a creare nuovi stimoli di carattere relazionale, culturale, formativo per gli alunni.

I tirocinanti affiancheranno il corpo docente nelle seguenti macro aree di intervento:

  • organizzazione della scuola e rapporti con il contesto;
  • procedure, competenze e responsabilità per la progettazione e la valutazione;
  • azione di insegnamento e lavoro d’aula.

 

OBIETTIVI

  • riflessione sulle modalità di organizzazione e selezione dei contenuti disciplinari in relazione alle strutture cognitive, agli stili individuali di apprendimento, ai bisogni formativi degli allievi, alla luce delle nuove indicazioni nazionali per il curricolo;
  • riflessione sulle modalità di scelta e di utilizzazione delle varie strategie didattiche in relazione agli oggetti di apprendimento, agli aspetti comunicativi, agli strumenti didattici, a situazioni individuali particolari, oltre che in riferimento alla normativa scolastica;
  • potenziamento, tramite l’esperienza diretta e la lettura della pratica, della conoscenza delle dinamiche organizzative dell’istituzione scolastica, del funzionamento degli organi di gestione della scuola e della loro ricaduta sull’attività didattica;
  • sviluppo dell’autoconsapevolezza e coscienza critica sulle strategie di insegnamento e sulla funzione docente;
  • coinvolgimento nelle attività connesse al funzionamento dell’istituzione scolastica anche attraverso la cooperazione tra tirocinante ed operatori nell’ambiente scolastico;

 

ORGANIZZAZIONE DEL PERCORSO DI TIROCINIO

Il percorso del tirocinio per l’insegnante in formazione prevede attività articolate in due momenti fra loro strettamente integrati:

  • uno di carattere osservativo-riflessivo;
  • uno di tipo collaborativo-operativo.

Nella prima fase, il tirocinante avrà modo di conoscere la struttura (strumenti, spazi scolastici e laboratori), di esplorare l’organizzazione ed il funzionamento della scuola (conoscenza del PTOF, degli organi collegiali e delle attività progettuali), di osservare in azione gli insegnanti (gestione della classe, dei tempi e delle tecniche didattiche).

Nella seconda fase, interverrà in classe, inizialmente in modo parzialmente attivo, ad esempio per coordinare lavori di gruppo, per integrare l’insegnante accogliente in un momento specifico della sua attività o per collaborare alla stesura del piano di lavoro didattico e/o di eventuali PEI, PDP o progetti disciplinari. Infine, si cimenterà con compiti più complessi, progettando, con la guida del tutor, un segmento didattico, utilizzando specifici strumenti didattici (LIM, PC, Videoproiettore, Web) che verrà proposto successivamente alla classe.

 

PATTO FORMATIVO

Il tutor deve:

  • rispettare quanto stabilito nel Progetto di Tirocinio e correlarsi con il tutor coordinatore e con il tutor organizzatore;
  • essere un facilitatore dell’apprendimento fornendo supporto attraverso risorse, conoscenze teoriche, esperienze;
  • svolgere un’azione di guida, di sostegno e di orientamento portando il tirocinante ad avere un atteggiamento riflessivo;
  • valutare e stimolare l’autovalutazione del tirocinante per orientarlo verso una didattica innovativa.

Il tirocinante deve:

  • seguire le indicazioni del tutor e dei docenti tutti, fare riferimento ad essi per qualsiasi esigenza di tipo organizzativo o per altre evenienze;
  • essere responsabile del proprio percorso formativo assumendo un atteggiamento propositivo;
  • inserirsi nel contesto scolastico rispettando gli obblighi di riservatezza circa le notizie relative di cui verrà a conoscenza;
  • rispettare il regolamento della scuola e le norme in materia di igiene e sicurezza.

 

COMPETENZE ATTESE

Nel processo formativo finalizzato alla costruzione del profilo del futuro insegnante il tirocinio concorre all’acquisizione di

  • competenze disciplinari
  • competenze psico-pedagogiche
  • competenze metodologico-didattiche
  • competenze didattiche atte a favorire l’integrazione scolastica di alunni con disabilità
  • competenze digitali
  • competenze organizzative e relazionali
  • competenze necessarie allo sviluppo e al sostegno dell’autonomia delle istituzioni scolastiche

DOCENTI TUTOR

TIROCINIO                          
N° DOCENTI TUTOR
POSTI DISPONIBILI TIROCINIO
POSTI RESIDUI TIROCINIO
Primaria
12
12
4
Sostegno
Primaria
5
5
Secondaria
1° Grado
6
6
5
Sostegno
Secondaria 1° Grado
ULTIME COMUNICAZIONI